7 Fun Facts About Towels

Gli asciugamani sono una delle cose generalmente date per scontate, ma la loro utilità rende la nostra vita quotidiana molto più semplice. Il loro uso quotidiano può farti dimenticare la loro importanza. Con la loro natura morbida e assorbente, trasformano effettivamente questa funzione quotidiana in qualcosa che rilassa e lenisce.

Mentre quando si pensa agli asciugamani, il luogo di utilizzo più comune che viene in mente è la casa, possono essere utilizzati anche all’esterno. La palestra, la spiaggia, il trekking o anche l’ufficio. Allora perché non imparare alcuni fatti divertenti su questo salvavita quotidiano di un oggetto? Ecco sette curiosità sugli asciugamani:

 

1. Gli asciugamani sono stati inventati nella Turchia del XVII secolo

Towels Were Invented in 17th Century Turkey

Ti sei mai chiesto quando sono stati inventati gli asciugamani? Furono inventati per la prima volta nel XVII secolo dai turchi ottomani.

Questo bisnonno del moderno asciugamano era noto come peshtemal. Potresti averne sentito parlare, dato che è ancora usato. Certo, non è lo stesso che era nel XVII secolo.

Questi asciugamani erano come pezzi di lino piatti. Con l’esperienza degli ottomani con la loro tradizionale tessitura di tappeti, sono stati ricamati a mano con motivi e disegni sorprendenti.

Nel corso del XVIII secolo furono aggiunte anse ai lati corti. Queste opere d’arte erano chiamate “havlı”, che significa “con anelli” in turco. Oggi sono chiamati “havlu”.

 

2. Gli asciugamani venivano usati nei bagni cerimoniali

Towels Were Used in Ceremonial Baths

Inizialmente, gli asciugamani venivano usati come oggetti cerimoniali per le spose nell’impero ottomano. Erano usati dopo i bagni prematrimoniali per le spose. Asciugamani diversi sono stati usati per diverse parti della sposa.

La prima espansione dell’uso dell’asciugamano fu per altri usi di tipo rituale. Era usato per la pulizia sia del corpo che dell’anima nei tradizionali bagni turchi chiamati “hammam”.

La struttura generale e il concetto di questi stabilimenti balneari sono abbastanza simili ai bagni romani, che hanno influenzato anche i bagni greci. Questi bagni turchi erano sempre caldi e umidi, e quindi richiedevano un asciugamano che non fosse pesante quando si bagnava, poiché non c’era possibilità di asciugarli mentre erano lì.

3. Solo gli asciugamani di proprietà dei ricchi

Only the Rich Owned Towels

In questi tempi moderni, gli asciugamani vengono realizzati nelle fabbriche con grande facilità. Ma pensa quanta fatica e maestria ci vorrebbe per realizzarli a mano.

In quei tempi, questo artigianato aveva un prezzo giusto ma pesante. Quindi solo i ricchi e l’élite potevano permettersi gli asciugamani.

Ma questo non significava che fosse uno spettacolo di classe; semplicemente non aveva senso che i poveri comprassero.

Tutto è cambiato con la rivoluzione industriale. L’asciugamano è stato uno dei prodotti che è stato influenzato da questa nuova era e tecnologia. Il 19° secolo ha portato una produzione più rapida e di massa, rendendo possibile a tutti di possedere un asciugamano, se lo desideravano.

 

4. 25 maggio, Giornata mondiale degli asciugamani

Sapevi che il 25 maggio si celebra la Giornata nazionale degli asciugamani? Bene, ora lo fai. È iniziato nel 2001 con un ricordo agrodolce, ma ora è diventato qualcosa di molto più di quello che era quando è iniziato.

Towel Day nasce come tributo all’autore di The Hitchhiker’s Guide to the Galaxy, Douglas Adams, purtroppo scomparso l’11 maggio 2001. Gli asciugamani hanno avuto un ruolo importante nel romanzo, e per questo sono celebrati da molte persone ogni anno .

5. Esistono molti tipi di asciugamani

Quando pensi agli asciugamani, quanti ne riesci a contare dalla cima della tua testa? Forse puoi pensare agli asciugamani da bagno, da spiaggia, per le mani o per i capelli. Ma per quanto riguarda quelli più oscuri?

Ci sono molti asciugamani specifici quando sai cosa cercare. Come un asciugamano per cani, realizzato appositamente per i cani. O un asciugamano da pesca, usato solo durante la pesca. Mentre questi sono piuttosto noti, ce ne sono di più ricchi culturalmente che non sono molto conosciuti.

Un esempio è l’asciugamano che i giapponesi usano per lavarsi le mani prima di mangiare. Questo asciugamano si chiama “oshibori” e sono più comunemente usati negli izakaya, i tradizionali pub giapponesi.

6. Cosa rende sporco un asciugamano?

Sapevi che gli strati superiori della tua pelle sono pieni di pelle morta? Ti sbarazzi della maggior parte lavandolo, sia sul corpo, sul viso o sulle mani. Ma alcuni rimangono e questi vengono trasferiti sui tuoi asciugamani.

Oltre a questo, i batteri su di te possono anche essere trasferiti sugli asciugamani. E se non lavi il tuo capo abbastanza spesso, i batteri e la pelle morta li sporcano e potrebbero persino causare ancora più batteri su di loro.

Se i tuoi asciugamani non possono asciugarsi correttamente e rimanere umidi, ciò potrebbe anche causare la crescita di batteri e funghi su di essi, causando alcuni rischi per la salute. Questo è il motivo per cui dovresti lavarli ogni tre o quattro usi.

7. Come vengono prodotti gli asciugamani?

Il processo di produzione consiste generalmente nelle fasi di filatura, tessitura/lavorazione a maglia, finissaggio e indumento.

La tessitura è generalmente preferita come metodo per creare texture nella produzione di tessuti a spugna. Poiché le fibre naturali sono solitamente utilizzate come materie prime nella produzione di asciugamani, il pretrattamento è una fase di processo molto importante. Nella fase di colorazione possono essere applicati processi di tintura o stampa sotto forma di tessuto, così come la produzione con filati tinti.

Poiché i tessuti di spugna devono avere un’elevata idrofilia, morbidezza e solidità del colore a causa del luogo di utilizzo, le applicazioni vengono eseguite tenendo conto di queste caratteristiche nei processi di finitura.

Nella fase dell’indumento, agli asciugamani sotto forma di gomitoli usciti dal processo di finissaggio, seguono rispettivamente i processi di taglio longitudinale, cucitura longitudinale, taglio trasversale e cucitura trasversale.

Nella prima fase, gli asciugamani, che vengono intrecciati uno accanto all’altro nella palla, vengono tagliati longitudinalmente con l’ausilio di un’apposita macchina e separati l’uno dall’altro, quindi i bordi lunghi vengono piegati verso l’interno e cuciti in un’altra macchina.

Quindi, questi asciugamani, che sono in fila uno dopo l’altro, vengono tagliati dai punti in cui si incontrano i loro bordi corti e questi bordi vengono piegati verso l’interno e cuciti.

 

 

 

 

Abbiamo parlato di 7 fatti divertenti sugli asciugamani in questo articolo e speriamo che ti siano piaciuti. Se desideri saperne di più su asciugamani, accappatoi e bagni, dai un’occhiata al nostro blog.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

All Category